Dal 14 Gennaio il nuovo libro di Chiara Amirante “E Gioia sia”

e_gioia_sia Dal 14 Gennaio sarà in vendita il nuovo libro di Chiara Amirante dal titolo “E gioia sia”, sottotitolo altrettanto chiaro: “il segreto per la felicità”.
A questo link è possibile scaricare gratuitamente il primo capitolo compresa la prefazione di Lorella Cuccarini.

Dopo aver raccontato la sua storia di vita nel libro “Solo l’amore resta” Chiara Amirante si addentra ora nel compito difficile di spiegarci il segreto della felicità, facendo tesoro delle tante esperienze che l’hanno portata a toccare con mano anche situazioni estreme di infelicità cronica sfociata in problemi seri di droga, alcolismo ed emarginazione, nei volti dei tanti ragazzi che Chiara ha avvicinato e aiutato in questi 20 anni.

Un libro rivolto a tutti, credenti e non credenti. Perchè tutti siamo alla ricerca della felicità e di una gioia piena.
E forse sono proprio i credenti coloro che andrebbero scossi e svegliati da un torpore dell’anima che non li fa emergere come persone veramente felici, testimoni illuminati dalla bellezza del vangelo vissuto.
A loro si rivolge Chiara nel primo capitolo:
“Credo che in troppi casi ci illudiamo di essere cristiani ma di fatto non lo siamo affatto. Pensiamo che una rivoluzione straordinaria come il cristianesimo possa ridursi all’andare a messa ogni tanto, continuando a pensare ai fatti nostri, vivendo una vita basata sull’egocentrismo, sul narcisismo, sull’ambizione, sulla ricerca spasmodica del successo, del potere, del piacere. Non ci lasciamo mettere in crisi dal Vangelo, non crediamo fino in fondo che Cristo è la Via, la Verità, la Vita, che Lui ci dona la risposta alle esigenze più profonde della nostra anima. Non prendiamo sul serio le Sue parole di luce e non mettiamo tutto il nostro impegno nel viverle.
Pensiamo sia suffi ciente credere che Dio esiste piuttosto che provare a mettere in pratica ciò che il Verbo di Dio, il Signore della vita ci ha rivelato per
vivere la vita in pienezza.

E ancora: “La felicità non dipende tanto da ciò che viviamo ma da come decidiamo di vivere tutto ciò che di doloroso e
meraviglioso la vita ci regala.
La nostra felicità dipende da noi, da quanto impegno mettiamo per scoprire il meraviglioso potenziale racchiuso nel nostro spirito e farlo risplendere in tutta la sua bellezza.”

L’intento del libro è quindi quello di riportarci sulla via della gioia, della felicità, svelandoci alcuni piccoli segreti che hanno fatto scoprire a Chiara e ai tanti disperati che ha incontrato e aiutato, “quella gioia che il mondo non può dare e non può neanche togliere”.

Nel corso della sua esperienza l’autrice ha potuto scovare alcune “trappole universali” che ci impediscono di essere felici e “alcune strategie per liberarci da abitudini paralizzanti e dai tanti veleni di cui, spesso inconsciamente, la nostra anima continua a nutrirsi fino ad ammalarsi gravemente”.

Come l’ha definito Lorella Cuccarini nella prefazione, il libro si candida ad essere una vera palestra per l’anima, un personal trainer con il compito (arduo) di plasmare i 21 grammi più preziosi della nostra esistenza. (21 grammi è l’ipotetico peso dell’anima, come dall’omonmimo film).

Follow Me on Pinterest
Google+